COMITATO LIBERAZIONE NAZIONE VENETO
Soggetto di diritto internazionale dichiarato all'ONU
VOGLIAMO UNA GIUSTIZIA "LEALE" ED UN BUON GOVERNO
Le cose non sono come sembrano
PREPARA IL FUTURO DEI TUOI FIGLI
Consegnamoli un governo, una giustizia ed una vita più giusta

News e Serate

Ultimi Articoli e Calendario incontri delle Serate ed Eventi

Clicca QUI

Tutela Gens Venete

I Nostri reparti a difesa del nostro territorio e degli autodeterminati

Clicca QUI

Contattaci

Da qui ci puoi contattare direttamente

Clicca QUI

CLN VENETO “COMITATO LIBERAZIONE NAZIONALE VENETO”

CLN Veneto – Logo e Sito Ufficiali

clnv

Bandiera Veneta Repubblica San Marco

CLNV-COMITATO LIBERAZIONE NAZIONALE VENETO-CLN Veneto


 

 

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELL’ONU

 

Passo dopo passo, sempre aderenti ai principi enunciati dal Diritto Internazionale ed in comune condivisione, l’ANV , autorità provvisoria, rappresentante le istanze di autodeterminazione, in nome e per conto, del popolo Veneto tutto, da Bergamo al Friuli, dopo la volontà di accettare la giurisdizione dell Corte Penale Internazionale (CPI -ICC) dell’ Aja, ha fatto un’ulteriore scelta verso l’obiettivo, facendo formale richiesta di ammissione all’Assemblea Generale dell’ONU, quale Stato NEUTRALE, NON membro osservatore.

 

Download “Richiesta Adesione ONU - ITA” ITA-traduzione-Atto-di-adesione-ONU-.pdf – Scaricato 48 volte – 19 KB

Download “Richiesta Adesione ONU - ENG” @Atto-di-richiesta-adesione-ONU-Copia-conforme-alloriginale.pdf – Scaricato 29 volte – 4 MB

Download “Tracking Raccomandata Svizzera” Racc-Svizzera-98.00.12001.17061542.pdf – Scaricato 26 volte – 60 KB

Download “Ricevuta DHL 9987896391” Ric.-DHL-9987896391.pdf – Scaricato 18 volte – 709 KB

Download “Ricevuta DHL 9987893053” Ric.-DHL-9987893053.pdf – Scaricato 16 volte – 698 KB

 

 

DELIBERA PRO LIBERA SCELTA IN MATERIA DI VACCINAZIONI

Per tutti i Veneti in autodeterminazione che incontrano difficoltà per l’iscrizione scolastica dei minori, dovute alle disposizioni della Legge n. 119/2017 dello Stato occupante italiano, è possibile scaricare la delibera della Commissione Salute, Ambiente ed Istruzione (Documento scaricabile e compilabile) che dà facoltà di LIBERA SCELTA. La delibera ha valore legale se alla stessa è allegata la dichiarazione di nazionalità (clicca qui) del minore. Una volta compilata la dichiarazione di nazionalità è necessario consegnarla presso uno degli uffici Tutela Genti Venete (clicca qui); al fine di registrare il minore nell’anagrafe.

La dichiarazione di nazionalità del minore deve essere presentata dai genitori, tutori legali o soggetti affidatari. Contestualmente alla registrazione del minore l’ufficio rilascerà tre (3) copie vidimate della dichiarazione di nazionalità e della delibera, solamente se l’invio verrà effettuato con raccomandata a/r.
Per chi, invece, invierà la documentazione agli enti comunali e scolastici per mezzo di posta elettronica certificata, verrà fornita via e-mail la versione digitale di entrambi i documenti.
Per le persone già censite non è necessario eseguire i passaggi precedenti, infatti è sufficiente richiedere la dichiarazione di nazionalità via e-mail (clicca qui) e scaricare la delibera senza recarsi fisicamente in ufficio.
La delibera, una volta scaricata, va compilata come indicato: nella prima pagina sotto la dicitura destinatari vanno riempiti i campi Direttore scolastico, Sindaco di frequenza e Sindaco di residenza, nella seconda pagina, invece, va indicato il numero dei minori da tutelare.
Non rimane che spedire il tutto.

Download “DELIBERA-VACCINAZIONI.pdf” DELIBERA-VACCINAZIONI-COMPILABILE.pdf – Scaricato 144 volte – 314 KB

 

 


COS’É E COSA FA IL CLNVCOMITATO LIBERAZIONE NAZIONALE VENETO“?

Il CLN Veneto è un movimento di liberazione che rivendica tutti i territori Veneti occupati dallo stato italiano che vanno da Bergamo al Friuli e che non sono assimilabili all’ente amministrativo della “Regione Veneto” dello stato italiano.

Il “Comitato” persegue l’obiettivo della DECOLONIZZAZIONE DEI TERRITORI VENETI OCCUPATI, per affrancarsi dall’occupazione dello stato italiano, secondo quanto previsto dal DIRITTO INTERNAZIONALE.

L’OBIETTIVO del CLNV è che sempre più Veneti, presa coscienza della propria storia, dei propri diritti e dei propri confini territoriali, si AUTODETERMININO attraverso la DICHIARAZIONE DI NAZIONALITÀ VENETA e prendano coscienza di essere popolo storico e sovrano che rivendica il diritto all’autodeterminazione sancito dal Diritto Internazionale (patto di New York del 1966 ratificato dall’Italia con la L881/77).

Lo stato italiano, inoltre, per sua stessa legge risulta occupante i Territori Veneti de facto, ma liberi de jure grazie al DL 212/2010 riportato qui sotto:

  • 2799 – REGIO DECRETO – 3300 – 04/11/1866 COL QUALE LE PROVINCIE DELLA VENEZIA E QUELLE DI MANTOVA FANNO PARTE INTEGRANTE DEL REGNO D’ITALIA
  • 3260 – LEGGE – 3841 – 18/07/1867 COLLA QUALE E’ DATA FORZA DI LEGGE AL REGIO DECRETO 4 NOVEMBRE 1866,COL QUALE FU DICHIARATO CHE LE PROVINCIE DELLA VENEZIA E QUELLA DI MANTOVA FANNO PARTE INTEGRANTE DE REGNO D’ITALIA.

IL DIRITTO INTERNAZIONALE COSA DICE?

I movimenti/comitati/fronti di liberazione nazionale, come il Comitato liberazione nazionale Veneto  iscritto all’Onu, sono soggetti di diritto internazionale qualificati dalla loro legittimazione internazionale basata sul DIRITTO ALL’AUTODETERMINAZIONE, sancito dal “Patto internazionale relativo ai diritti civili e politici” adottato a New York il 19 dicembre 1966, ratificato dall’Italia con legge n.881 del 25 ottobre 1977, il quale dice testualmente:

PARTE PRIMA

art.1 comma 1: “Tutti i popoli hanno il diritto di autodeterminazione. In virtù di questo diritto, essi decidono liberamente del loro statuto politico e perseguono liberamente il loro sviluppo economico, sociale e culturale”

art.1 comma 2: “Per raggiungere i loro fini, tutti i popoli possono disporre liberamente delle proprie ricchezze e delle proprie risorse naturali senza pregiudizio degli obblighi derivanti dalla cooperazione economica internazionale, fondata sul principio del mutuo interesse, e dal diritto internazionale. In nessun caso un popolo può essere privato dei propri mezzi di sussistenza”

art.1 comma 3: Gli Stati parti del presente Patto, ivi compresi quelli che sono responsabili dell’amministrazione di territori non autonomi e di territori in amministrazione fiduciaria, debbono promuovere l’attuazione del diritto di autodeterminazione dei popoli e rispettare tale diritto, in conformità alle disposizioni dello Statuto delle Nazioni Unite.

PARTE SECONDA

art. 2 comma 1: Ciascuno degli Stati parti del presente Patto si impegna ad operare, sia individualmente sia attraverso l’assistenza e la cooperazione internazionale, specialmente nel campo economico e tecnico, con il massimo delle risorse di cui dispone, al fine di assicurare progressivamente con tutti i mezzi appropriati, compresa in particolare l’adozione di misure legislative, la piena attuazione dei diritti riconosciuti nel presente Patto.

art. 2 comma 2 : Gli Stati parti del presente Patto si impegnano a garantire che i diritti in esso enunciati verranno esercitati senza discriminazione alcuna, sia essa fondata sulla razza, il colore, il sesso, la lingua, la religione, l’opinione politica o qualsiasi altra opinione, l’origine nazionale o sociale, la condizione economica, la nascita o qualsiasi altra condizione.

Gli scopi dei movimenti, comitati e fronti di liberazione nazionale tra i quali il ClnVeneto

Vengono pertanto riconosciuti a motivo dei loro scopi, quali:

  • la lotta per liberarsi dalla dominazione coloniale

    Esempi: etnocidio del Popolo Veneto con l’occultamento della storia ; tutti i prefetti nei Territori Veneti NON sono VENETI; 19 miliardi di residuo fiscale derubato ogni anno per mantenere corruzione e burocrazia italiani

  • la lotta per liberarsi da un regime razzista

    Esempi: cariche pubbliche per clientelismi e controllo territoriale in mano a forze NON venete, prefetti e forze militari in primis

  • la lotta per liberarsi da un’occupazione straniera

    Esempi : I Territori Veneti sono stati occupati 151 anni anni fa dai Savoia con un referendum truffa sotto occupazione militare con “cessione dei Territori Veneti” due giorni prima del referendum del 21-22 ottobre 1866, quindi non legittimo.

Le motivazioni del CLNV e di tutti i movimenti di liberazione

Un movimento di liberazione nazionale agisce in nome di un intero popolo; come aggregato organizzato di individui diviene destinatario legittimo delle norme del diritto internazionale; trattasi di un gruppo di esseri umani uniti da vincoli storici, etnici, religiosi, culturali.